teleassistenza

Menu

Fatturazione Elettronica – La Marca da Bollo

La Fattura Elettronica modifica l’applicazione dell’Imposta di Bollo.

L’imposta rimane di 2,00€ per le fatture di importo superiori a 77,47€ e l’assolvimento dell’imposta di bollo avverrà automaticamente in fattura senza l’applicazione della marca da bollo fisica ma in maniera virtuale.

Va chiesta qualche autorizzazione?

Diversamente dalla possibilità offerta prima dell’entrata in vigore della Fattura Elettronica di attivare su base volontaria l’applicazione della marca da bollo, con la Fatturazione Elettronica questa modalità sarà l’unica opzione.

Chi paga la marca da bollo?

L’assolvimento dell’imposta è a carico dello Studio Dentistico che ha la possibilità di riaddebito al cliente.

Come si paga?

Modifiche alle modalità di assolvimento dell’imposta di bollo su fatture elettroniche introdotta dal DECRETO 21 dicembre 2018.
1. Il comma 2 dell’art. 6 del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 17 giugno 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 26 giugno 2014, n. 146, è sostituito dal seguente:
«Il pagamento dell’imposta relativa agli atti, ai documenti ed ai registri emessi o utilizzati durante l’anno avviene in un’unica soluzione entro centoventi giorni dalla chiusura dell’esercizio.
Il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare è effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo.
A tal fine, l’Agenzia delle entrate rende noto l’ammontare dell’imposta dovuta sulla base dei dati presenti nelle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di interscambio di cui all’art. 1, commi 211 e 212, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, riportando l’informazione all’interno dell’area riservata del soggetto passivo I.V.A. presente sul sito dell’Agenzia delle entrate.
Il pagamento dell’imposta può essere effettuato mediante il servizio presente nella predetta area riservata, con addebito su conto corrente bancario o postale, oppure utilizzando il modello F24 predisposto dall’Agenzia delle entrate.
Le fatture elettroniche per le quali è obbligatorio l’assolvimento dell’imposta di bollo devono riportare specifica annotazione di assolvimento dell’imposta ai sensi del presente decreto».

per approfondimenti sul DECRETO 17 giugno 2014

per approfondimenti sul DECRETO 21 dicembre 2018